Valentina Ghetti

vicedirettore

ricercatrice dell’Istituto per la Ricerca Sociale di Milano, dove svolge attività di ricerca, formazione e consulenza soprattutto nel settore della programmazione e della valutazione in ambito sociale e socio-sanitario. Ha una conoscenza approfondita del sistema lombardo di welfare grazie alle diverse attività di studio e consulenza per la Regione Lombardia e per numerosi territori lombardi



18 settembre 2014

cop_programmazione

La programmazione del welfare nella Xa legislatura

di

Presentiamo qui un Vademecum, scaricabile in allegato, che raccoglie una selezione di articoli pubblicati sul sito nell’ultimo anno sulla programmazione del welfare lombardo, attraverso un’analisi degli ultimi atti, delle eredità della precedente Legislatura e un approfondimento sullo stato di salute dei piani di zona.

Temi › , ,

13 luglio 2014

divorzio

Una legge per i genitori separati

A cura di

La Lombardia ha varato un legge per la tutela dei coniugi separati, in condizione di disagio economico e sociale. Il tema, annunciato sin dalla campagna elettorale, diventa norma.

Temi ›

16 giugno 2014

montagne russe 2

Le incertezze del finanziamento al welfare e le reazioni dei piani di zona

di

Che impatto ha avuto sui piani l’andamento altalenante dei fondi? Cosa si è dovuto sacrificare quando le risorse sono state in drastico calo e dove si è investito quando sono tornate, in parte, a crescere? Che ricaduta ha una gestione finanziaria di questo tipo sulla programmazione sovracomunale? Questi sono i quesiti che hanno accompagnato l’osservazione dei piani di zona in questi mesi e la raccolta delle testimonianze dai territori. In questo contributo si prova a trarre alcuni riflessioni.

Temi › ,

15 maggio 2014

gazzetta-ufficiale2

Le buone (e meno buone) notizie sul riparto del Fondo Nazionale Politiche Sociali 2014

di

Un commento dopo la pubblicazione del riparto per il 2014. Il fondo permane, anche se leggermente decurtato, ma ci sono alcune novità di cui è bene che i territori siano consapevoli.

Temi › ,

14 maggio 2014

suricata

Attivamente, e con attenzione, verso una presa in carico integrata nel territorio Cremonese

Contributo di Giovanni Maria Gillini - Responsabile UOD Programmazione territoriale, ASL Cremona

A cura di

Continua la rilevazione di punti di vista e applicazioni locali dell’indirizzo regionale sulla presa in carico integrata – dgr 740 e 856. L’articolo espone alcune riflessioni provenienti dall’esperienza che si sta conducendo presso l’Asl di Cremona. Lo sguardo di un operatore dell’ASL, e non dei Comuni come nei precedenti articoli pubblicati, allarga la riflessione ad alcune necessarie integrazioni sanitarie, e cerca di evidenziare qualche snodo applicativo utile per ri-aprire alle riflessioni future.

Temi › , , ,

14 maggio 2014

download

La nuova regola sulle assenze: quali ricadute per i gestori?

Intervista a Fausto Ferriani - Direttore Gestionale presso la Cooperativa Sociale LA QUERCIA Onlus e co-coordinatore di Co.Se.Di. Mantova

A cura di

Cosa sta generando concretamente la revisione della regola sulla remunerazione delle assenze? Che impatto ha sui bilanci degli enti gestori? Proseguiamo l’approfondimento su questo tema a partire da un’analisi puntuale dei dati sulle assenze di alcuni gestori del mantovano e sulle proiezioni delle ricadute economiche.

Temi › , ,

14 aprile 2014

images

Il contratto di ingresso previsto dalle regole 2014: un parere giuridico

Intervista all’Avv. Luca Degani - vicepresidente Uneba Lombardia

A cura di e

L’allegato 4 alla DGR regole 2014 ( X/1185 del 20/12/2013) presenta il “contratto tipo” che dovrà regolare il rapporto tra l’Ente gestore e la persona con disabilità o l’anziano preso in carico. Nel dibattito stanno emergendo alcuni aspetti giudicati critici, raccogliamo un punto di vista esperto per poter comprendere nel merito giuridico la validità della regola.

Temi › , ,

9 aprile 2014

images (3)

I piani di zona alla prova dell’incremento di risorse – 3

Intervista a Flavio Donina - responsabile Ufficio di Piano dell’ambito di Merate (LC)

A cura di

Il Fondo nazionale politiche sociali e il Fondo Non autosufficienza hanno previsto risorse superiori rispetto al recente passato e – per il FNPS – superiori anche rispetto a quanto programmato dagli ambiti. Cosa sta comportando questa inaspettata disponibilità di risorse? Lo chiediamo ad alcuni Ambiti

Temi › ,