L’impegno degli ambiti territoriali nell’emergenza

L’esperienza delle Unità Territoriali per la gestione dell’Emergenza Sociale della bergamasca

di

L'articolo espone l'esperienza degli ambiti della bergamasca che hanno organizzato 14 Unità Territoriali per la gestione dell'emergenza, in collaborazione con ATS e Protezione civile. Un'importante supporto ai servizi sociali dei Comuni, nella gestione dell'informazione, nel potenziamento dell'assistenza ai cittadini fragili e nella logistica.

PNNA: un giudizio ambivalente, in attesa della riforma

Contributo di Cristiano Gori (Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento e Network Non autosufficienza), Franco Pesaresi (Direttore ASP “Ambito 9” Jesi, Ancona, e Network Non Autosufficienza)

A cura di

Quale valutazione dare del “Piano per la non autosufficienza 2019-2021” recentemente emanato dal Ministero del Welfare? Gli autori rispondono a questo interrogativo, mettendo in luce i punti di forza e di debolezza del Piano. La discussione di tale atto programmatorio, inoltre, viene condotta con uno sguardo alle complessive esigenze di riforma delle politiche per la non autosufficienza in Italia.

Negoziazione sociale: in crescita vicino ai cittadini

Sintesi del rapporto 2018 a cura della Fnp Cisl Lombardia sulla negoziazione sociale in Lombardia

A cura di

Le principali evidenze in tema di negoziazione sociale nella nostra Regione da parte di Fnp Cisl Lombardia presentate nel Rapporto recentemente pubblicato sui dati del 2018, con brevi cenni di confronto con le altre regioni italiane e con l’azione di Spi-Cgil.

Misure di sostegno al cittadino: un’analisi degli assistenti sociali

Un contributo a cura di Giulia Ghezzi – assistente sociale referente del gruppo “Servizio sociale professionale negli enti locali” dell’Ordine degli Assistenti sociali della Lombardia

A cura di

Il gruppo di lavoro attivato presso il CROAS (Consiglio Regionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali) lombardo ha svolto una mappatura e un’analisi sulle misure di welfare a disposizione del cittadino lombardo, facendo emergere la grande frammentarietà degli interventi e la mancanza di un quadro organico. Gli assistenti sociali chiedono alla Regione di rendere il sistema più semplice e coerente, nonché più equo ed efficace.

Cambiare paradigma? Perché noi siamo già unici

Un contributo di Valeria Negrini, portavoce del Forum Terzo Settore Lombardia

A cura di

Riflessioni a margine della richiesta di istituire un’unica direzione generale per gli interventi sociosanitari, socio assistenziali e sociali e commento riguardo la proposta del Piano Sociosanitario Integrato lombardo per il quinquennio 2019 – 2023 recentemente approvata.

Ancora principi … ma quando si passa all’azione?

Analisi e commento della Dgr n. 2672/2019 – Regole di esercizio sociosanitario 2020

di

Il contributo propone un commento alle Regole di esercizio sociosanitario di Regione Lombardia per il 2020 riguardo i temi afferenti l’area della disabilità.

Presa in carico della cronicità. L’evoluzione 2017-2019

Un contributo di Giuseppe Belleri, MMG a Flero e animatore di formazione SIMG

A cura di

Nel gennaio 2017 la Giunta regionale lombarda approvava la prima DGR sulla riforma sulla Presa in Carico (PiC) della cronicità e fragilità. A distanza di tre anni l’Autore ne abbozza un primo bilancio, ricostruendo e commentando le varie tappe attraversate.

Fondo unico disabilità: cosa aspettarsi nel 2020?

Dalle dichiarazioni della campagna elettorale all’annuncio dell'avvio di un programma specifico

A cura di

In attesa della presentazione del programma di implementazione del Fondo Unico per la disabilità da parte di Regione Lombardia, proviamo a fare il punto della situazione, in base agli atti della Giunta e alle dichiarazione dei suoi rappresentanti.

2019-12-19T20:02:47+01:0016 Dicembre 2019|Categorie: Disabilità, Programmazione e Governance|Tag: |