La misura RSA Aperta dopo la revisione: pro e contro

Un contributo di Veruska Menghini, Assistente Sociale Specialista e Pietro Carrara, Responsabile Sanitario, Istituto San Giuseppe, Villa D’Adda (BG)

A cura di

Gli autori esaminano le ricadute concrete delle novità introdotte dalla Dgr n. 7769/2018 nella gestione del servizio di RSA Aperta di un territorio dell’area bergamasca.

2019-02-13T18:00:33+00:00 13 Febbraio 2019|Categories: Anziani, Nel territorio|Tags: , , |

Assistenza per gli anziani. Il futuro non è roseo

I problemi e le prospettive della domiciliarità secondo la ricerca di Auser e Spi Cgil

A cura di

Il tema è quello della domiciliarità, con al centro la persona anziana, il suo ambiente di vita e i suoi bisogni. Auser e Spi Cgil con la ricerca "Il diritto di invecchiare a casa propria", mettono a fuoco le criticità dell’attuale sistema di assistenza italiano e presentano proposte sostenendo l’invecchiamento come risorsa per l’intera comunità.

2018-11-19T22:22:25+00:00 18 Novembre 2018|Categories: Anziani, Punti di vista|Tags: , |

Le misure a sostegno della non autosufficienza

Le posizioni dei candidati governatori sullo sviluppo del welfare lombardo

A cura di , e

Come i candidati intendono affrontare il tema della non autosufficienza in un quadro regionale di progressivo invecchiamento della popolazione, tra sistema dei servizi e risposta informale.

2018-06-06T11:29:28+00:00 19 Febbraio 2018|Categories: Anziani, La voce della Regione|Tags: , |

I servizi domiciliari per la non autosufficienza in Italia

Lo stato dell’arte di SAD e ADI - Il Rapporto NNA 2017/2018

di

L’articolo indaga la situazione dei servizi pubblici domiciliari, SAD e ADI, in Italia e Lombardia, alla luce dei più aggiornati dati disponibili. Di entrambi vengono individuati tendenze emergenti, punti di forza e criticità.

2018-06-22T11:51:26+00:00 12 Gennaio 2018|Categories: Anziani, Dati e ricerche|Tags: , , |

Lombardia a confronto sulle risorse sociosanitarie per Lea anziani

Analisi dei dati dal 6° rapporto NNA - Network non autosufficienza 2017-18

di

Dopo il confronto sui LEA sociosanitari, l’articolo propone un’analisi comparativa delle risorse investite dai vari SSR per l’assistenza sociosanitaria agli anziani, a partire dai dati del Rapporto NNA. Per la Lombardia ne esce un buon posizionamento complessivo ma emerge la storica debolezza sulla domiciliarità e una scelta peculiare sull’area della residenzialità.

Le direzioni emergenti per sostenere la domiciliarità

Il Rapporto NNA 2017/2018

di

L’articolo sintetizza una parte del capitolo “La domiciliarità”, tratto da L’assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia, 6° rapporto 2017/2018. Il tempo delle risposte, a cura del Network non autosufficienza (NNA), Maggioli editore. L’Autrice si sofferma sulle direzioni che, soprattutto al nord e centro-nord, si stanno imboccando sia per ampliare la gamma dei servizi esistenti, sia per sperimentare strade diverse.

2018-06-22T11:59:30+00:00 24 Novembre 2017|Categories: Anziani, Punti di vista|Tags: , , , |

LEA sociosanitari in Lombardia e nelle regioni del Nord

Di recente è stato pubblicato il rapporto di mantenimento dell’erogazione dei LEA riferito al 2015, che si inserisce nella verifica degli adempimenti LEA, il monitoraggio annuale affidato al Comitato LEA presso il Ministero della Salute. Il contributo intende monitorare l’andamento dei LEA sociosanitari per le persone anziane e disabili in Lombardia a confronto con le regioni del Nord.

2018-06-07T14:35:07+00:00 7 Novembre 2017|Categories: Finanziamento e spesa, Punti di vista|Tags: , , , |

Anziani non autosufficienti e soggetti cronici: l’offerta del welfare lombardo – 2

A cura di

Presentiamo qui un vademecum, scaricabile in allegato, diviso in due parti, che compie un excursus su due temi rilevanti per l’accudimento e le cure di anziani non autosufficienti e soggetti cronici. In continuità con il vademecum 2016, la prima sezione riguarda il SAD, il Servizio di Assistenza Domiciliare comunale, e il sistema dei sostegni domiciliari nel suo complesso; la seconda parte si riferisce alle politiche regionali dell’ultimo anno in materia di cronicità e cure palliative.