Programmazione FNPS: si cambia

Linee guida regionali per il flusso di monitoraggio del Fondo Nazionale Politiche Sociali

di

L’articolo presenta le novità introdotte dalle nuove linee guida regionali recentemente approvate riguardo la trasmissione e il monitoraggio dei dati a cura degli ambiti territoriali concernente l’utilizzo delle risorse del FNPS.

2019-05-28T12:04:44+02:0028 Maggio 2019|Categories: Atti e normative, Programmazione e Governance|Tags: , |

In arrivo le risorse del FNPS 2018

Nuove indicazioni sulla programmazione e novità sulle modalità di monitoraggio

di

Approvate le delibere che definiscono il riparto agli ambiti della quota del Fondo nazionale politiche sociali 2018 assegnata alla Lombardia. Oltre 38 milioni che dovranno essere programmati per la metà a favore dell’area infanzia e adolescenza e con alcune novità sugli schemi di programmazione da adottare e sul relativo monitoraggio

Fondi per il welfare 2018: facciamo il punto

Analisi delle principali fonti di finanziamento al welfare a seguito di assestamenti e riparti

di

Il quadro delle risorse per i servizi sociali e sociosanitari, date le manovre nazionali e regionali. La situazione dei fondi dopo l’assestamento 2018 nel nuovo assetto istituzionale tra nuovi interlocutori, nuove relazioni tra le politiche intersettoriali locali e nazionali.

I fondi sociali nella legge di bilancio 2018

Un contributo di Francesco Bertoni, funzionario della Città metropolitana di Bologna, si occupa dell’attività di coordinamento e programmazione delle politiche sociali e sociosanitarie all’interno dell’Ufficio di Supporto alla Ctss metropolitana di Bologna, l’organismo di livello intermedio nella governance della Regione Emilia-Romagna.

A cura di

Verso la costruzione di un sistema dei servizi alla persona? La legge di bilancio 2018, per il triennio 2018-2020, evidenzia un andamento positivo riguardo le risorse stanziate a sostegno delle politiche sociali, soprattutto grazie al finanziamento del fondo per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale, un segnale di inversione di tendenza del sottofinanziamento storico del sistema italiano dei servizi alla persona.

2018-06-06T11:29:48+02:0010 Febbraio 2018|Categories: Atti e normative, Finanziamento e spesa|Tags: |

Superata l’incertezza, chiarito il quadro delle risorse a disposizione per l’anno in corso

Le conferme sul finanziamento a seguito dell’assestamento regionale di bilancio e dei riparti nazionali

di

Come di consueto, a seguito dell'assestamento del bilancio regionale approvato in estate, e alla luce dei riparti alle Regioni dei principali fondi sociali nazionali, facciamo il punto sul quadro del finanziamento al welfare territoriale lombardo.

La gestione regionale dei fondi sociali: qualcosa sta cambiando?

Commento ai recenti riparti delle risorse del Fondo nazionale politiche sociali e della quota parte del Fondo sociale regionale

di

Un commento alle delibere di riparto Fondo nazionale politiche sociali (FNPS) 2015 e della quota parte di 12 milioni, integrativi dei 58 già assegnati, del Fondo sociale regionale (FSR). Riparti inferiori alle risorse assegnate dal livello nazionale e governo in mano alle Asl: la Regione torna al centralismo del passato?

Reddito di autonomia e disabilità: obiettivo inclusione sociale?

Il commento al decreto di assegnazione delle prime risorse in favore dell'inclusione delle persone con disabilità

di

Nel giro delle prossime settimane entrerà a regime la misura del Reddito di autonomia in favore dello "Sviluppo dell'autonomia finalizzata all'inclusione sociale delle persone disabili". Un provvedimento che viene incontro alle esigenze dei nuclei familiari in difficoltà economica, anche a causa dei costi che devono sopportare per l'assistenza ad un familiare con disabilità. Obiettivo fondamentale degli interventi sarà l'inclusione sociale delle persone coinvolte, con un orientamento complessivo verso la presa in carico e la progettazione personalizzata. Una scelta coraggiosa che sfida e coinvolge da un lato i servizi sociali comunali e dall'altro gli enti gestori di servizi quali i CSE e gli SFA. Un provvedimento che contiene alcune criticità di cui tener conto per auspicabili e successivi interventi di carattere strutturale.