Superata l’incertezza, chiarito il quadro delle risorse a disposizione per l’anno in corso

Le conferme sul finanziamento a seguito dell’assestamento regionale di bilancio e dei riparti nazionali

di

Come di consueto, a seguito dell'assestamento del bilancio regionale approvato in estate, e alla luce dei riparti alle Regioni dei principali fondi sociali nazionali, facciamo il punto sul quadro del finanziamento al welfare territoriale lombardo.

Le fonti di finanziamento del welfare locale: aggiornamenti per il 2017

di

Quali fonti finanzieranno il welfare sociale e sociosanitario del 2017? Come è cambiata la situazione rispetto all’anno precedente? Si propone una ricognizione dello stato dell’arte a seguito dell’approvazione delle manovre finanziarie per il prossimo triennio

Cosa finanziano le risorse del Fondo Sociale Regionale?

I dati contenuti nella dgr 5155 sul riparto del Fondo per il 2016

di

Nella dgr di riparto del Fondo Sociale Regionale per il 2016 vengono date informazioni circa la destinazione delle risorse dell’anno precedente ed è possibile analizzare l’incidenza delle risorse regionali sulla spesa sociale dei comuni, in particolare su alcuni servizi.

5 dicembre 2016|Categorie: Dati e ricerche|Tags: |

Manovre di stabilità e welfare 2016

Il quadro della situazione sul finanziamento al welfare in Lombardia

di

Le risorse per il welfare sociosanitario 2016 sono il risultato delle manovre del comparto centrale e delle autonomie locali. Dopo l’approvazione delle leggi di stabilità nazionali e locali è possibile ricostruire il quadro dei fondi disponibili per il 2016, cercando di capire quale sarà l’impatto per le politiche di questo settore.

29 gennaio 2016|Categorie: Finanziamento e spesa, Punti di vista|Tags: |

La gestione regionale dei fondi sociali: qualcosa sta cambiando?

Commento ai recenti riparti delle risorse del Fondo nazionale politiche sociali e della quota parte del Fondo sociale regionale

di

Un commento alle delibere di riparto Fondo nazionale politiche sociali (FNPS) 2015 e della quota parte di 12 milioni, integrativi dei 58 già assegnati, del Fondo sociale regionale (FSR). Riparti inferiori alle risorse assegnate dal livello nazionale e governo in mano alle Asl: la Regione torna al centralismo del passato?

Assestamento 2015: la dotazione finanziaria del welfare regionale tra conferme e sorprese

Un’analisi del finanziamento al welfare a seguito dell’assestamento di bilancio

di

A luglio 2015, come di consueto, la Giunta ha approvato l’assestamento di bilancio, con il quale vengono riviste o confermate le assegnazioni ai diversi capitoli di spesa. L’articolo analizza il quadro delle risorse al welfare per il 2015, anche in considerazione degli stanziamenti nazionali, osservando il trend in atto e illustrando i cambiamenti avvenuti.

L’esecutivo Maroni e le risorse per il welfare sociale

Il punto sul finanziamento al welfare per l’anno 2014

di

Quanto ha investito il nuovo esecutivo nel welfare sociale? A quasi due anni dall'avvio della nuova legislatura, e con l'approvazione del bilancio per il nuovo anno alle porte, facciamo il punto delle risorse confermate dall'assestamento 2014. Si conferma la crescita del sociosanitario, in calo l’investimento sul sociale.

Fondi sociali a passo di gambero: tendenze recenti e prospettive future

A cura di

Un commento a partire dai recenti dati ministeriali sul monitoraggio sul Fondo Nazionale Politiche Sociali. Quale è il posizionamento della Lombardia rispetto al suo contesto di riferimento e alle ultime novità sul Fondo Sociale Regionale per il 2014?

Dalla Regione 70 milioni per il Fondo sociale

A cura di

Con DGR X/326 del 27 giugno 2013 sono stati definiti i criteri di riparto relativi all'assegnazione dei 70 milioni del Fondo Sociale Regionale.

L’allocazione del budget per il welfare: il riparto tra i diversi interventi

di

Verso quali interventi sono state destinate le risorse disponibili per il welfare nel corso dell’ultima legislatura? Si riassumono le scelte allocative più rilevanti del triennio e si delinea il quadro più recente del riparto tra diversi servizi e tra diverse categorie di beneficiari.