Politiche per la disabilità tra presente e futuro. Evoluzione necessaria?

A cura di e

Presentiamo qui un vademecum, scaricabile in allegato, che raccoglie alcuni, tra gli articoli pubblicati nel corso degli ultimi due anni, a cavallo tra la Xma e la XIma legislatura, riguardo le politiche, i servizi e i progetti a favore della disabilità in Lombardia; biennio orientato alla gestione delle risorse prevalentemente di origine statale (FNA e Fondo Dopo di Noi L. 112/16) che si pone in sostanziale continuità rispetto a quanto già in essere. La selezione di contributi proposta intende riflettere riguardo l’evoluzione auspicabile delle politiche regionali e del sistema di servizi e risposte rivolte alle persone con disabilità e alle rispettive famiglie.

“La Cura è di casa”…un anno dopo

Un contributo di Chiara Fornara, Claudia Ratti, Paola Bazzoni – La Cura è di Casa – Verbano Cusio Ossola

A cura di

LombardiaSociale.it ha posto ai responsabili del progetto, giunto a fine finanziamento, alcune domande in merito ai cambiamenti prodotti dalla sperimentazione, agli errori commessi e alle eventuali strategie per il futuro.

2019-04-10T13:07:58+02:0010 Aprile 2019|Categorie: Anziani, Nel territorio|Tag: , |

Welfare di comunità: cosa rimane?

Riflessioni attorno ai progetti Welfare in Azione che si sono conclusi

di , e

Cosa rimane delle esperienze di innovazione sociale promosse dal Bando della Fondazione Cariplo Welfare in Azione? Quali i cambiamenti più tangibili lasciati dalle esperienze condotte? Cosa prosegue delle tante iniziative di welfare comunitario avviate e come viene garantita la loro sostenibilità nel tempo? L’articolo, a partire dalla conoscenza diretta di alcune progettualità, prova a mettere in luce prime riflessioni intorno alle eredità lasciate ed alla possibilità di far perdurare le esperienze avviate.

Invecchiando s’impara….. a vivere

Un contributo di Stefano Rinaldi, responsabile e coordinatore di Progetto, AT di Seriate, e Simona Villa, referente per l’attività di Comunicazione all’interno dell’Equipe di Coordinamento del Progetto

A cura di

Il progetto, finanziato dal bando “Welfare in azione” di Fondazione Cariplo, vuole stimolare la comunità locale ad adottare un nuovo sguardo nei confronti degli anziani e dell’invecchiamento. Tra le azioni previste, la riprogettazione degli attuali servizi secondo un approccio di comunità, indirizzandoli non più al soddisfacimento di bisogni individuali bensì collettivi.

2018-10-29T22:50:20+01:0028 Ottobre 2018|Categorie: Anziani, Nel territorio|Tag: |

La coabitazione tra anziani con decadimenti cognitivi

Contributo di Francesca Nora – Centro di Servizio per il volontariato di Modena, Area progettazione e Sviluppo

A cura di

Tra le tendenze innovative mirate a supportare la permanenza a domicilio degli anziani si sta facendo strada il co-housing. Il progetto Ca’ Nostra in atto a Modena mostra che è possibile instaurare coabitazioni positive per anziani e caregiver anche nel caso di deficit cognitivi e/o patologie dementigene.

Le direzioni emergenti per sostenere la domiciliarità

Il Rapporto NNA 2017/2018

di

L’articolo sintetizza una parte del capitolo “La domiciliarità”, tratto da L’assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia, 6° rapporto 2017/2018. Il tempo delle risposte, a cura del Network non autosufficienza (NNA), Maggioli editore. L’Autrice si sofferma sulle direzioni che, soprattutto al nord e centro-nord, si stanno imboccando sia per ampliare la gamma dei servizi esistenti, sia per sperimentare strade diverse.

Contrastare l’isolamento e il decadimento degli anziani: “La cura è di casa”

Un contributo di Chiara Fornara, direttrice del Consorzio dei Servizi Sociali del Verbano, e Claudia Ratti, responsabile operativo Fondazione Istituto Sacra Famiglia Verbania

A cura di

Il progetto “La cura è di casa”, finanziato dal Bando”Welfare in azione” di Fondazione Cariplo, mira a combattere la solitudine e l’isolamento degli anziani vulnerabili del VCO, contrastandone il decadimento psico-fisico e intercettando precocemente gli eventi acuti.

2018-06-06T11:30:29+02:006 Novembre 2017|Categorie: Anziani, Nel territorio|Tag: , |

Il welfare collaborativo in Lombardia: la ricerca “Welco”

Un primo lavoro di analisi e raccolta delle evidenze sul campo

di

“Welco” è la prima ricerca sul welfare collaborativo: azioni che fanno dello scambio, della condivisione, della reciprocità il perno dell’aiuto possibile. La ricerca, che si è concentrata su 70 progetti attivi nei territori lombardi, mette in luce un quadro articolato di esperienze, elementi di forza, di criticità e prospettive di sostenibilità e sviluppo.

I territori e le famiglie del magentino alle prese con il welfare di comunità

Intervista a Elisabetta Alemanni, Dirigente Settore Servizi al cittadino e Responsabile UdP Ambito del Magentino, e a Caterina Chiarelli, Referente Progetti UdP di Magenta e coordinatrice Progetto “Comunità Possibile”.

A cura di

Un nuovo contributo per esplorare innovazioni, cambiamenti, criticità che i progetti di Welfare in Azione promossi da Fondazione Cariplo stanno incontrando nei territori. Dal territorio del magentino, emergono alcune interessanti riflessioni intorno ai percorsi di attivazione dei cittadini nella costruzione di strategie di welfare inedite.

Come si sviluppa coesione sociale in contesti fragili? Messaggi dal progetto Semi di Comunità

Un contributo di Giuseppe Imbrogno (ACLI Lombardia) e, Sergio Pasquinelli (IRS Milano)

A cura di

E’ possibile creare legami in un quartiere difficile? Come aumentare la coesione sociale in un contesto problematico e fragile? A Milano, periferia Nord, Quarto Oggiaro è un quartiere storicamente associato a degrado e illegalità. Al di là delle rappresentazioni, certamente un quartiere difficile per collocazione e per composizione sociale, ma dove non manca vitalità associativa, e dove negli anni si sono sviluppati percorsi nuovi.

2018-06-06T11:40:19+02:0023 Novembre 2016|Categorie: Nel territorio|Tag: , |