Piani di zona, azzonamenti sì o no?

Intervista a G.Pirotta – Presidente Dipartimento Welfare ANCI Lombardia

A cura di

Un commento di Anci Lombardia alla vicenda della nuove linee guida sui piani di zona, a seguito dei chiarimenti da parte della DG Reddito di Autonomia e Inclusione sociale.

7 febbraio 2018|Categorie: Programmazione e Governance, Punti di vista|Tags: |

Piani di zona tra cambiamento e innovazione sociale

Un commento di Giovanni Fosti e Elisabetta Notarnicola – Cergas Sda Bocconi

A cura di

Le nuove Linee Guida per la programmazione sociale pongono tre tematiche: riconfermano l’importanza della ricomposizione a più livelli; toccano il tema degli assetti istituzionali e presentano l’innovazione sociale come indirizzo di lavoro. Come supportare gli Uffici di Piano nel lavoro di innovazione? Le Linee Guida e la nuova programmazione triennale sono una buona occasione per ricercare e rinforzare i fattori che facilitano l’innovazione e superare quelli che la ostacolano.

29 gennaio 2018|Categorie: Programmazione e Governance, Punti di vista|Tags: , |

I nodi aperti delle nuove linee guida ai piani di zona

Un commento alla dgr 7631 sugli indirizzi per la programmazione degli ambiti nel prossimo triennio

di

In chiusura d’anno sono state approvate le nuove linee guida per la programmazione zonale 2018-2020. Dopo aver pubblicato un articolo di sintesi dei contenuti degli indirizzi regionali, procediamo con un commento che evidenzia alcune questioni aperte in merito alla premialità, alla governance e al processo di approvazione della dgr.

Linee guida per la programmazione zonale 2018-2020

DGR X/7631 del 28 dicembre 2017 Approvazione del documento “Linee di indirizzo per la programmazione sociale a livello locale 2018-2020” – (di concerto con l’Assessore Gallera)

di

Le principali novità degli indirizzi alla nuova programmazione zonale sono gli obiettivi di riorganizzazione secondo i nuovi ambiti distrettuali definiti dalla riforma approvata con la l.r. 23, che passano i piani da 98 a 61, e oltre 3,6 milioni del Fondo Nazionale Politiche Sociali assegnati secondo criteri premiali. L'articolo espone una sintesi dei contenuti più significativi.

3 gennaio 2018|Categorie: Atti e normative, Programmazione e Governance|Tags: |

Nuova governance territoriale: l’impegno di ANCI Lombardia

Intervista a Graziano Pirotta – Presidente dipartimento Welfare ANCI Lombardia

A cura di

Il punto di vista di Anci sull'applicazione del nuovo assetto di governance regionale, le evidenze che arrivano dai territori e gli impegni diretti per sostenere i territori ad affrontare questa delicata fase di trasformazione post-riforma.

Nuovi assetti di governance post riforma: cosa sta cambiando per il sociale?

Evidenze dal confronto con i territori – parte 2

di

Il precedente articolo “La riforma invisibile?” presenta le prime evidenze, raccolte all’interno di un focus con alcuni attori territoriali, rispetto a cosa è cambiato nella vita dei cittadini e degli operatori a seguito della riforma del sistema sociosanitario lombardo. Vediamo ora i principali cambiamenti sugli assetti di governance ed in particolare le osservazioni dai territori – tratte dallo stesso focus - su ciò che sta accadendo riguardo la partecipazione dei comuni alla programmazione e al governo del nuovo welfare riformato

La riforma sociosanitaria lombarda e altre trasformazioni nella governance del welfare lombardo

A cura di

Presentiamo qui un Vademecum, scaricabile in allegato, che raccoglie una selezione di articoli pubblicati sul sito nell’ultimo anno sulla programmazione del welfare lombardo. L’attenzione è rivolta alla riforma sociosanitaria a al nuovo assetto di governance che va delineandosi, oltre che su alcune aree di innovazione sociale.

ANCI Lombardia: riempiamo i vuoti della riforma

Intervista a Graziano Pirotta - Presidente del Dipartimento Welfare di ANCI Lombardia

A cura di

L’integrazione con il sociale è l’anello debole della legge 23/2015. Per i comuni alcuni temi risultano cruciali per il prossimo futuro: come agire la rappresentanza a livello di ATS; come affrontare l’eventuale ridefinzione dei Piani di Zona; come giocarsi il tavolo regionale sull’integrazione sociosanitaria…Cosa ne pensa ANCI Lombardia e quali posizioni intende assumere?

Linee guida regionali ai piani di zona: cosa ne pensano gli ambiti lombardi?

Prime reazioni dei territori al documento regionale per la programmazione sociale 2015-2017

di

A fine anno sono state emanate dalla Regione le linee guida per la nuova programmazione zonale. Un documento atteso dai territori, arrivati ormai a scadenza della quarta edizione della programmazione zonale.

2 febbraio 2015|Categorie: Programmazione e Governance, Punti di vista|Tags: |

Nuovi piani di zona: cambiamento e ricomposizione … verso quale direzione?

Osservando le linee guida regionali ai piani di zona dal punto di vista della disabilità

di

Dalle Linee di indirizzo per la programmazione sociale locale, approvate dalla Giunta Regionale emerge, con sempre maggiore chiarezza, l'intenzione di superare la frammentazione storica del welfare sociale lombardo. Maggiore e sempre più stretta integrazione fra le azioni di Asl e Comuni, promozione della presa in carico globale (anche) delle persone con disabilità, miglior gestione e orientamento delle risorse disponibili. Obiettivi dichiarati e perseguiti con chiarezza. Rimane sullo sfondo la mancata esplicitazione degli esiti che si intendono ottenere con queste misure, nella vita personale, familiare e sociale delle persone con disabilità. Una questione che oggi non si può più dare per scontata.

26 gennaio 2015|Categorie: Disabilità, Punti di vista|Tags: |