Temi

Programmazione e governance



11 luglio 2017

IMMAGINE CAMPEGGIO

Il welfare comunitario e la metafora del campeggio

Intervista a E. Ripamonti – Metodi – e S. Laffi - Codici Ricerche

A cura di

Ci sono delle condizioni che facilitano l’attivazione di pratiche collaborative e ci sono dei fattori ricorrenti nelle esperienze di welfare comunitario che sembrano indicare le condizioni favorenti il suo sviluppo. Ne abbiamo parlato con Ennio Ripamonti e Stefano Laffi, impegnati nella gestione della comunità di pratiche dei progetti vincitori del bando Welfare in Azione di Fondazione Cariplo.

Temi > ,

28 giugno 2017

IMMAGINE 8

Il peso del nuovo codice degli appalti

Intervista a Adelio Brillo - direttore area servizi alla persona ASC Consorzio Desio-Brianza

A cura di

Il nuovo codice degli appalti ha ormai compiuto un anno. Quale impatto ha avuto e quali cambiamenti ha comportato per le pubbliche amministrazioni che si occupano di welfare sociale? Il punto di vista di una Azienda speciale esplicita alcune delle fatiche incontrate sin qui e le ricadute sul lavoro nelle pubbliche amministrazioni.

Temi >

26 maggio 2017

per articolo

A due anni dall’avvio della riforma

Contributo di Lorella Brusa - Segretaria Camera del Lavoro Territoriale Monza e Brianza

A cura di

Cosa si percepisce a due anni dall’approvazione della riforma sociosanitaria lombarda sul territorio? Lo abbiamo chiesto ad un’esponente del sindacato di Monza e Brianza che, a partire dalle attese alla vigilia dell’approvazione della legge, riporta riflessioni ed evidenze emergenti dal suo contesto territoriale.

Temi > ,

8 maggio 2017

seme

Esiste un modello lombardo di welfare di comunità?

Intervista a Gino Mazzoli, psicosociologo ed esperto di welfare e processi partecipativi, consulente e formatore in alcuni progetti finanziati dal Bando Cariplo Welfare in azione, coordinatore del Progetto Espr.it e consulente di progetti di welfare di comunità in Emilia Romagna e in Trentino Alto Adige.

A cura di

Prosegue la riflessione avviata con Gino Mazzoli intorno al welfare generativo e all’individuazione delle specificità lombarde che stanno emergendo nella realizzazione delle azioni dei progetti finanziati con Bando Cariplo “Welfare di Comunità e Innovazione Sociale”.

Temi > ,

1 maggio 2017

images (1)

Nuova governance territoriale: l’impegno di ANCI Lombardia

Intervista a Graziano Pirotta – Presidente dipartimento Welfare ANCI Lombardia

A cura di

Il punto di vista di Anci sull’applicazione del nuovo assetto di governance regionale, le evidenze che arrivano dai territori e gli impegni diretti per sostenere i territori ad affrontare questa delicata fase di trasformazione post-riforma.

Temi > , ,

1 maggio 2017

images

Il (nuovo) Fattore Famiglia Lombardo: ce n’era proprio bisogno?

di

L’articolo analizza il testo normativo del nuovo Fattore famiglia lombardo, licenziato nel marzo scorso, in relazione al nuovo ISEE, entrato in vigore dal 2015 quale livello essenziale delle prestazioni. Tra le perplessità evidenziate: alcune aree di possibile sovrapposizione, definizioni ancora generiche per cui si attendono ulteriori indirizzi da parte del regolatore e, di fondo, la reale valenza integrativa del FFL.

Temi > , ,

18 aprile 2017

download

Le dimensioni qualificanti del welfare generativo

Intervista a Gino Mazzoli - psicosociologo ed esperto di welfare e processi partecipativi, consulente e formatore in alcuni progetti finanziati dal Bando Cariplo Welfare in azione, coordinatore del Progetto Espr.it e consulente di progetti di welfare di comunità in Emilia Romagna e in Trentino Alto Adige.

A cura di

Perchè investire oggi sul welfare generativo? Quali fattori facilitano l’attivazione delle risorse della comunità? Quali competenze sono necessarie?
Sono le domande che abbiamo rivolto a Gino Mazzoli che da anni si occupa di approfondire il tema. L’intervista – di cui qui pubblichiamo una prima parte – propone riflessioni derivanti dall’osservazione di diverse progettualità lombarde legate al programma Welfare in Azione lanciato da Fondazione Cariplo.

Temi > ,

11 aprile 2017

cure palliative

La riforma delle cure palliative in Lombardia

Un’analisi della DGR x/5918 del 28 novembre 2016

di

A seguito dell’evoluzione della normativa nazionale sul tema, Regione Lombardia con la DGR X/5918 del 2016 ha avviato un’importante riforma che tutela il diritto del cittadino di accedere alle cure palliative e alla terapia del dolore. La loro applicazione, specie se precoce, si è infatti rivelata in grado di influire positivamente sulla qualità di vita e di cura delle persone affette da malattie inguaribili.

Temi > , ,

14 marzo 2017

download

Nuovi assetti di governance post riforma: cosa sta cambiando per il sociale?

Evidenze dal confronto con i territori – parte 2

di

Il precedente articolo “La riforma invisibile?” presenta le prime evidenze, raccolte all’interno di un focus con alcuni attori territoriali, rispetto a cosa è cambiato nella vita dei cittadini e degli operatori a seguito della riforma del sistema sociosanitario lombardo. Vediamo ora i principali cambiamenti sugli assetti di governance ed in particolare le osservazioni dai territori – tratte dallo stesso focus – su ciò che sta accadendo riguardo la partecipazione dei comuni alla programmazione e al governo del nuovo welfare riformato

Temi > , ,

8 marzo 2017

Black stethoscope and ECG

Le riforme istituzionali servono?

Le evidenze del Rapporto OASI 2016 sul Sistema Sanitario Nazionale

A cura di

Il Rapporto OASI 2016, elaborato dal Cergas dell’Università Bocconi, mira a individuare le principali tendenze evolutive del SSN e del settore sanitario italiano alla luce delle evidenze disponibili. Riportiamo qui una sintesi di due capitoli che approfondiscono i trend comuni, i pro e i contro dei riordini del SSN attuati da alcune regioni.

Temi > , ,