La presa in carico del paziente parkinsoniano

Un contributo di Marco Guido Salvi, Vice Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Parkinsoniani, Presidente della Sezione di Bergamo

A cura di

Il contributo propone il punto di vista dei pazienti parkinsoniani, evidenziando alcune specifiche necessità da considerare nell’approcciarsi a questa patologia. L’attenzione si focalizza poi sulla possibile collaborazione delle Associazioni di pazienti con i Gestori, allo scopo di attuare una presa in carico più completa che tenga conto anche del sostegno ai caregiver.

2018-09-12T18:12:27+00:00 11 settembre 2018|Categories: Anziani, Punti di vista|Tags: , |

Gestione del paziente cronico: un nuovo ruolo per il MMG

Un contributo del dott. Angelo Rossi, MMG a Leno (BS), Segretario FIMMG Brescia e vice segretario vicario di FIMMG Lombardia

A cura di

L’Autore illustra il nuovo ruolo dei MMG nel percorso di presa in carico della cronicità, le motivazioni dei medici che hanno aderito come gestori, le prime criticità emerse e alcune possibili aree di miglioramento.

Quale personalizzazione nella presa in carico della cronicità?

Contributo a cura di alcuni componenti il Gruppo tematico "Servizio Sociale Professionale in Sanità" dell'Ordine professionale degli Assistenti Sociali della Regione Lombardia

A cura di

L’analisi di alcune componenti dell’Ordine professionale degli assistenti sociali sulla prima applicazione della riforma della cronicità. Debolezze della valutazione multidimensionale, incertezze sulla titolarità della funzione di coordinamento e regia nonché limiti del processo di informazione e aggancio delle persone croniche, i principali punti sollevati dall’analisi.

La presa in carico dei pazienti cronici: l’opinione di un MMG

Un contributo del dott. Giuseppe Belleri, medico di medicina generale, Flero (BS)

A cura di

L’articolo propone le riflessioni di un medico di medicina generale su alcune criticità ravvisabili nel percorso di presa in carico dei pazienti cronici, attualmente in fase d’avvio in Lombardia.

L’avvio del percorso di presa in carico dei pazienti cronici

di

L’articolo riassume i punti salienti della DGR n. 7655/2017 del 28/12/2017 che dà il via all’iter di presa in carico dei pazienti cronici, soffermandosi anche sull’attuale situazione della pubblicizzazione e dell’arruolamento dei possibili utenti.

2018-06-22T11:11:58+00:00 20 marzo 2018|Categories: Anziani, Atti e normative|Tags: , |

I nodi aperti delle nuove linee guida ai piani di zona

Un commento alla dgr 7631 sugli indirizzi per la programmazione degli ambiti nel prossimo triennio

di

In chiusura d’anno sono state approvate le nuove linee guida per la programmazione zonale 2018-2020. Dopo aver pubblicato un articolo di sintesi dei contenuti degli indirizzi regionali, procediamo con un commento che evidenzia alcune questioni aperte in merito alla premialità, alla governance e al processo di approvazione della dgr.

La presa in carico della cronicità: le incertezze dei soggetti gestori

Un contributo di Antonio Monteleone, Presidente Associazione Gestori Servizi sociosanitari e cure Post Intensive (Agespi) Lombardia

A cura di

Il 19 ottobre si e svolto a Milano il convegno “Il paziente cronico: la Lombardia se ne prende cura”, momento di studio e confronto organizzato da Regione Lombardia con gli attori coinvolti nel processo di presa in carico delineato dalla DGR 4662/2015. L’articolo riporta l’opinione di Agespi su due aspetti nodali discussi nel corso della tavola rotonda.

L’attuazione della riforma sociosanitaria e le aree di innovazione del welfare

A cura di

La riforma avviata con l.r. 23/2015, dopo una prima fase caratterizzata da diverse enunciazioni circa il processo di cambiamento che il legislatore avrebbe inteso generare, è entrata nel vivo. Presentiamo qui un vademecum, scaricabile in allegato, che raccoglie i principali articoli e contributi pubblicati durante l'anno riguardo l'evoluzione del processo di riforma sociosanitaria, le prime ricadute riguardo i cambiamenti introdotti nella vita dei cittadini, degli operatori dei servizi e negli assetti di governance. Un'ultima parte rivolge l'attenzione alle innovazioni che stanno interessando i territori sul tema del welfare di comunità.

Anziani non autosufficienti e soggetti cronici: l’offerta del welfare lombardo – 2

A cura di

Presentiamo qui un vademecum, scaricabile in allegato, diviso in due parti, che compie un excursus su due temi rilevanti per l’accudimento e le cure di anziani non autosufficienti e soggetti cronici. In continuità con il vademecum 2016, la prima sezione riguarda il SAD, il Servizio di Assistenza Domiciliare comunale, e il sistema dei sostegni domiciliari nel suo complesso; la seconda parte si riferisce alle politiche regionali dell’ultimo anno in materia di cronicità e cure palliative.

Partecipare o no al nuovo sistema sulla cronicità?

Un contributo di Marco Noli, docente a contratto di Organizzazione dei Servizi, Università Cattolica di Milano

A cura di

Molti attori del sistema sociosanitario della Regione Lombardia, chiamati a manifestare l’interesse a diventare gestori, co-gestori o erogatori dei percorsi di presa in carico della cronicità ai sensi della dgr n. 6551 del 4 maggio 2017, si stanno chiedendo in questo mese quale decisione prendere. L’articolo propone alcune riflessioni sullo scenario che si prefigura.